Antipasto: Bicchierini di Salmone e Cetriolo

Print Friendly
ricetta di salmone e cetriolo

Bicchierini di salmone e cetriolo

 

 

Antipasto
Tempo di preparazione circa 20 minuti

Ingredienti:

80 g di Philadelphia Light
100 g di salmone affumicato
1 cetriolo
2 fette di pancarré
80 ml di panna fresca
1 mazzetto di aneto tritato
2 cucchiai di olio
1 cucchiaio di aceto di mele
sale
pepe

 

Prepara un’emulsione con un cucchiaio di aceto di mele, un cucchiaio di olio, un pizzico di sale e una macinata di pepe…

Spezzetta il pancarrè in una ciotola e bagnalo con l’emulsione…

Prepara una crema montando  la panna e incorporando lentamente il Philadelphia Light, aggiustando poi di sale e di pepe,  e aggiungendo l’aneto tritato…

Taglia il cetriolo a dadini e condiscilo con olio, sale e una macinata di pepe…

In  bicchierini o ciotoline trasparenti distribuisci a strati prima il pane, poi i cetrioli e la crema, quindi il salmone affumicato tagliato a dadini e guarnisci con un ciuffetto di foglie di aneto…

 

Ed ora…le caratteristiche nutrizionali ed organolettiche dell’aceto di mele


L’aceto di mele è prodotto dal sidro o dal mosto di mela,  ha un sapore delicato ed è ricco di proprietà benefiche  per il nostro organismo.

L’aceto di mele, meglio se biologico, è ricco di sali minerali come potassio, calcio, fosforo, zolfo, fluoro, silicio, ferro, rame e magnesio e possiede anche una dose interessante di pectina, utile per una corretta funzionalità intestinale.

E’ in grado, inoltre, di rallentate il processo di indurimento vascolare ed è un magnifico apportatore di potassio che funge, per il nostro organismo, da pompa per introdurre gli elementi nutritivi nelle cellule del corpo…

 

You can se vuoi lascia un commento, or trackback from your own site.

2 Responses to “Antipasto: Bicchierini di Salmone e Cetriolo”

  1. Viviano ha detto:

    Ho preparato questo antipasto al bicchiere per 2 semplici motivi.il primo non volevo esssere banale nella scelta del prodotto e secondo per la semplicità di realizzazione.Poi abbinato ad un vino bianco aromatico e con retrogusto fruttato,come ad esempioun Lugana D.O.C. Prestige (Cà Maiol)
    I buoni vini sono come le belle donne, differenti, misteriosi e volubili. Ed ogni vino come una donna va preso. Comincia sempre col rifiutarsi, con garbo o villania secondo il temperamento, e si concede solo a chi aspira alla sua anima oltre che al corpo. Apparterrà a colui che lo sa scoprire con delicatezza

    • ciaodonna ha detto:

      Ciao Viviano!
      Grazie per l’abbinamento dei vini…
      Bella la metafora vino e donne…è una considerazione d’altri tempi! 🙂

Se lo desideri lascia un commento

Powered by WordPress